FANDOM


C-18
C-18.png
Nome C-18
Debutto DBM Manga Pagina 36
Razza Cyborg
Famiglia
  • C-17 (Fratello Gemello)
  • Dr. Gelo (Creatore, Deceduto)
Stato Attuale Disattivata


C-18 è un Cyborg presente nell'Universo 14.

Il Personaggio Modifica

C-18 è un Cyborg spietato costruito dal Dr. Gelo nonché la sorella gemella di C-17.

Aspetto Modifica

C-18, come suo fratello, ha i capelli lunghi fino alla spalla, anche se lei li ha biondi. Ha anche gli occhi azzurri come il ghiaccio e orecchini ad anello su entrambe le orecchie. Tiene i capelli del lato sinistro dietro l'orecchio. Indossa una giacca blu jeans con il logo del Red Ribbon sul retro e una gonna con calze blu scure, degli stivali marroni e una canottiera nera che ha le maniche a strisce bianche e nere: gli stessi abiti che indossava la sua controparte dell'Universo 18 dopo essere stata risvegliata dal Dr. Gelo.

Personalità Modifica

Al contrario della sua controparte dell'Universo 18, lei è una sociopatica pazza e malvagia che ha a cuore solamente se stessa e C-17 ed è quasi del tutto priva di sarcasmo a differenza dell'altra C-18. Tuttavia, dopo aver saputo del calo di potenza a causa degli anni passati, pare aver iniziato a preoccuparsi per sé stessa. Così come C-17 prova enorme ribrezzo verso il Dr. Gelo, colui che li ha strappati alla vita e li ha trasformati in Cyborg. In passato, come per la sua controparte dell'Universo 18, ha avuto modo di invaghirsi di Crilin, unico Terrestre a cui ha prestato le sue attenzioni rendendolo difatti il suo graziato, condizionando tale regola anche al fratello, unico che non avrebbe ucciso nonostante collabori con i Guerrieri Z intenti a distruggerli.

Tuttavia questi, facendosi da scudo per Vegeta, perisce per mano di C-18, cosa che spinge lei e suo fratello ad un lento declino come per le sue controparti del futuro conosciute degli Universi 12 e 15, dato che, differentemente dalle sue controparti del presente quali quella dell'Universo 18, non da più valore alla vita o alla possibilità di vivere come un'umana, infatti Crilin fungeva come ponte per la redenzione dei due Cyborg, l'unico che era anche quasi riuscito nell'intento ma aveva fallito. I due così hanno vissuto un processo di lento declino per l'intera razza umana portandola alla distruzione completa e alla sua estinzione, e data l'assenza di Trunks a seguito della sua disfatta nel presente dell'Universo 17, il quale ironicamente partecipa anch'egli al Torneo, finendo il tutto con la distruzione della razza umana sia nel futuro che nel presente da parte rispettivamente di C-17 e C-18 e Cell. Adesso i due vivono in un Pianeta vuoto e privo di uno scopo nella vita.

Abilità e Poteri Modifica

C-18 è dotata di un dispositivo che le permette di avere energia infinita e questo le impedisce di esaurirla durante un combattimento; grazie ad esso il suo potere aumenta sufficientemente per farla diventare un avversario temibile anche per uno qualsiasi dei Saiyan sopravvissuti. Un'abilità che condivide con gli altri modelli di Androidi è la capacità di non possedere un Ki, motivato dalle loro parti meccaniche. C-18 è più forte di un Super Saiyan normale ed ha lo stesso livello di C-17, ma sostanzialmente è più debole di C-16, Cell Imperfetto e di tutte le trasformazioni in SSJ che vanno oltre il primo.

Proprio come suo fratello, i suoi impianti cibernetici non pregiudicano la sua capacità di acquisire nuove competenze e livelli di potenza attraverso l'allenamento, anche se il mancato allenamento la porta ad un calo della potenza combattiva, inoltre, senza un adeguata revisione, entro 10 anni potrebbe non avere neanche la forza di camminare. Durante il Torneo del Multiverso C-18 si ritrova nelle condizioni di venire umiliata sia da Yamcha dell'Universo 9 ai Trentaduesimi di Finale sia da Arale dell'Universo 2 ai Sedicesimi di Finale a causa di mancate revisioni e di conseguenza di esaurimento dell'energia, vincendo comunque entrambi gli incontri per cause fortuite. Tuttavia durante la pausa tra i Sedicesimi di Finale e gli Ottavi di Finale Majin Bu dell'Universo 4 la aiuta ricaricandola di energia ed effettuando le riparazioni necessarie a sua insaputa. Questo dovrebbe averla resa forte al pari della sua controparte dell'Universo 18, la quale non ha mai avuto problemi nei suoi impianti cibernetici o con cali di potenza nel corso degli anni, dato che le sue controparti del futuro non sono aggiornate come quelle del presente e di rischi simili quella del 18 non ne ha.

  • Accel Dance - Un attacco in team utilizzato con C-17, dove attaccano l'avversario con una raffica di pugni e lo finiscono mitragliandolo con Ki Blast.
  • Android Barrier - Uno scudo di energia spesso usato dagli Androidi.
  • Energy Attack - La forma più semplice di un onda di energia utilizzata dagli Androidi.
  • Energia Mine - Una sfera di energia concentrata che esplode dopo un certo tempo.
  • Finger Beam - Un piccolo raggio di energia sparato dal dito. Usato per uccidere gli esseri umani in tutto il mondo.
  • Volo - Una tecnica di volo che non utilizza Ki, usato da tutti gli Androidi.
  • Wave Energy ad Alta Pressione - Una forte onda di energia gialla.
  • Infinity Bullet o Apocalipse Attack - Un rapido colpo di Ki Blast sparati a tutto spiano grazie alla sua energia infinita.
  • Violenza Non-Stop - Un attacco in team utilizzato con C-17 la loro posizione con cui utilizzano insieme l'Infinity Bullet dall'alto.
  • Blitz Potenza - Un'onda di energia rosa comunemente utilizzata da C-18 nei suoi scontri con i Guerrieri Z e per distruggere gli edifici e gli esseri umani.

Storia Modifica

Passato Modifica

Dopo essersi risvegliata insieme a suo fratello C-17, i due uccidono il Dr. Gelo senza pensarci due volte e iniziano a distruggere le città della Terra a causa dell'assenza di Goku, morto a causa di una malattia cardiaca. Gli Androidi cominciano ad attaccare una città: i Guerrieri Z, intervenuti per combatterli vengono sconfitti, nonostante l'arrivo di Vegeta trasformato in Super Saiyan. Gohan e Vegeta cominciano quindi un allenamento nella Stanza dello Spirito e del Tempo per contrastare la minaccia. Durante questo duro allenamento il piccolo Mezzo-Saiyan impara a trasformarsi in Super Saiyan.

Mentre i due Saiyan si stanno allenando nella Stanza dello Spirito e del Tempo i due Androidi attaccano un altro agglomerato urbano. I Guerrieri Z, percependo il Ki dei loro attacchi, si recano a tutta velocità sul posto ma trovano solo un enorme cratere al posto della città. I due ragazzi sono lì, sospesi a mezz'aria vicino a Piccolo che, essendo più veloce, aveva preceduto Crilin, Yamcha e Tenshinhan. Tenshinhan prova a ragionare con loro, ma C-17 gli vaporizza la testa in una frazione di secondo scatenando l'ira dei guerrieri. La loro forza non è abbastanza e vengono surclassati dalla maggiore potenza dei due Cyborg. Crilin per salvare i suoi amici supplica C-18 di risparmiarli e lei, colpita dallo stesso sentimento provato dalla sua controparte dell'Universo 18, persuade C-17 dell'ucciderli, stabilendo invece di eliminarne uno ogni giorno.

Il giorno seguente C-18 e C-17 riescono a trovare la casa di Goku e, quindi, attaccano Chichi e Giumaho. All'arrivo di Crilin e Yamcha il nonno di Gohan è già in fin di vita mentre sua figlia è svenuta. Per salvare Chichi e Giumaho, Crilin e Yamcha distraggono i due Androidi. Il primo a morire è il gigante della Montagna di Fuoco. I due guerrieri rimasti cominciano un lungo scontro contro C-17. Dopo un lungo combattimento Crilin tenta il tutto per tutto lanciando un Kienzan contro il Cyborg che lo devia senza alcuno sforzo sul povero Yamcha. Il discepolo di Muten, vedendo il suo amico ucciso dalle sue stesse mani, si abbandona stremato a terra.

C-18 prova a soccorrere il suo protetto quando il piccolo Gohan, da poco uscito dalla Stanza dello Spirito e del Tempo, arriva infuriato attaccando i due Androidi. Inizialmente in svantaggio perchè colti di sorpresa, i fratelli dallo sguardo di ghiaccio fanno in poco tempo valere la propria superiorità, ma quando stanno per dargli il colpo di grazia Piccolo e Vegeta giungono sul luogo, il Namecciano per salvare il bambino che considera come un figlio, il Principe dei Saiyan per scontrarsi con gli Androidi. Ma C-18 e C-17 decidono di non uccidere nessun'altro e spariscono nella boscaglia.

C-18VSVegeta.jpg

C-18 combatte con Vegeta al Palazzo del Dio della Terra

Ma solo il giorno seguente C-18 e C-17, osservando la direzione da cui provenivano i Guerrieri Z, trovano il Santuario di Dio e uccidono Mr. Popo e Jiaozi, per poi uccidere lentamente lo stesso Dio, e di conseguenza anche Piccolo. Poco dopo li raggiunge Vegeta, seguito da Gohan, e mentre C-17 comincia a inseguire il piccolo Mezzo-Saiyan, C-18 inizia un lungo scontro col Principe dei Saiyan.

Qualche ora dopo Gohan e Crilin ritornano nel campo di battaglia, una città deserta, dove C-18 ha quasi sconfitto Vegeta, osservati da C-17. Il piano era attirare i due Androidi in uno stesso punto, vicini al nascondiglio di Crilin, ma per il momento Gohan avrebbe dovuto far rinvenire Vegeta con l'ultimo Senzu rimasto. Con un abile trucco riesce ad avvicinarsi a lui e lasciargli il fagiolo, per poi cominciare a combattere con C-17. Poco dopo il Principe subisce l'effetto del Senzu e rinviene, alle spalle di Gohan e dei due Cyborg. Prepara così un Ki Blast concentrato su due dita e lo scaglia alle spalle della ragazza bionda.

Comincia quindi una lunga doppia battaglia, tra i due Super Saiyan ed i due Cyborg, e mentre Gohan cerca di avvicinare i due gemelli, Crilin sempre nascosto comincia a provare ansia, finchè non arriva il momento atteso. I due ragazzi sono vicini. Gohan guarda l'amico e lo incita ad andare. Il ragazzo d'acciaio rapido lancia un attacco energetico a quello che gli è sembrato un telecomando ma la sorella per difendere il suo protetto devia il colpo di C-17. Crilin è spaventato e sorpreso e lascia cadere il telecomando tra le macerie.

Gohan e Crilin cominciano a cercare con lo sguardo il telecomando per disattivare i Cyborg, C-17 e Vegeta sono furiosi, uno per paura di essere disattivato e l'altro per il troppo orgoglio che lo aveva portato a disdegnare qualsiasi aiuto nella sua battaglia. C-18 intanto va dall'uomo pelato, per sapere del telecomando ma anche per proteggerlo dal proprio fratello. C-17 e Vegeta cominciano a combattere mentre Gohan cerca il telecomando con lo sguardo. Lo trova, anche grazie all'aiuto di Crilin che distrae la Cyborg, e lo esibisce in aria come un trofeo attirando l'attenzione del ragazzo d'acciaio, che atterra il Pricipe dei Saiyan in poche mosse e si precipita a prendere il telecomando. Il figlio di Goku lo lascia cadere e C-17 decide di distruggere l'area circostante con una sfera energetica per togliere di mezzo il fastidioso telecomando. Il giovane Mezzo-Saiyan, con uno scatto, riesce a spostare il marchingegno nella tuta dell'amico Crilin, il quale alla fine riesce a premere il pulsante.

Purtroppo non accade nulla ed i due Androidi attaccano Gohan. Intanto Vegeta, che si è appena ripreso, in un barlume di gentilezza verso l'allievo persuade i ragazzi dallo sguardo di ghiaccio dall'uccidere il figlio di Goku, facendoli ragionare su un suo probabile aumento di potenza nella crescita. I due Cyborg decidono di dargli ascolto ma continuano a combattere col Mezzo-Saiyan fino all'esaurimento delle sue forze. Mentre C-17 e Gohan combattono, anche Vegeta e C-18 ricominciano il loro scontro, questa volta alla pari grazie allo Zenkai Power ottenuto dal Saiyan. Purtroppo la resistenza della Cyborg ha la meglio e Vegeta cerca di dare il tutto per tutto sferrando un potentissimo Big Bang Attack. C-18 schiva il colpo e spara un Ki Blast alle spalle del Principe. Quest'ultimo viene salvato da Crilin, che si mette in mezzo e si fa colpire dall'attacco energetico.

Ormai in fin di vita, il piccolo uomo cerca di far ragionare Vegeta, gli dice che la forza di Goku è sempre stata superiore alla sua perchè a differenza del Principe combatteva per coloro che amava. Ma il Saiyan non vuole sentir storie: sua moglie gli ha dato un figlio umano, senza sangue Saiyan, senza coda, e non vuole essere la balia del figlio di Kakaroth. Ma Crilin lo zittisce, suo figlio è Saiyan almeno quanto Gohan, la coda gli è stata tolta alla nascita e Vegeta l'avrebbe vista se solo non fosse rimasto assente. Ma C-18 non dà tempo al Principe di ragionare e lo attacca per vendicarsi di aver ferito a morte il suo protetto. Intanto Gohan sta perdendo le forze e C-17 sta avendo la meglio. Lo colpisce sempre più violentemente finchè la sua aura non si spegne. Si concentra allora su Vegeta ma sua sorella lo ha già sconfitto: è a terra svenuto.

Ma nemmeno questo basta a sconfiggere il Principe dei Saiyan, l'élite dell'élite. Vegeta si rialza più furioso che mai e si prepara a tentare un'ultima tecnica, troppo potente persino per i Cyborg. Si solleva in aria ed allarga le braccia aumentando la sua aura esponenziamente. Una scarica di fulmini lo circonda. Questa potenza è maggiore proprio adesso, dopo il discorso di Crilin, quando l'ultima cosa a cui ha pensato è Bulma insieme a suo figlio. E per amore per loro resiste al dolore e contina ad aumentare la sua aura. La sfera di fulmini che lo circonda è immensa e C-17 comincia a provare paura. Una paura che lo porta a fermare tutto. Mentre Vegeta porta le mani in avanti per lanciare il potente attacco il Cyborg lo colpisce al cuore con un Ki Blast. Così il Principe dei Saiyan, maestro stratega, l'élite dell'élite, cade. Una serie formidabile di fulmini sembra infine rendere un ultimo omaggio a Vegeta.

I due Cyborg se ne vanno lasciando il campo di battaglia silenzioso, deserto. L'unico che sopravvive è quindi Gohan, che comincia ad addestrare Trunks affinché riesca a distruggere gli Androidi insieme a lui: purtroppo anche Gohan viene ucciso da C-17 e C-18 e così Trunks torna indietro nel tempo per fermare l'apocalisse, ma viene ucciso da Cell nell'Universo 17 e, senza più nessuno a fermarli, i due Androidi sterminano l'umanità. In un occasione riescono anche a trovare i sotterranei del laboratorio del Dr. Gelo e distruggono tutto uccidendo nel frattempo Bulma e Cell ancora embrione.

Torneo del Multiverso Modifica

Trentaduesimi di Finale Modifica

C-18 accetta l'invito dei Varga a partecipare al Torneo insieme a suo fratello C-17. Durante la Pausa Pranzo sgrida suo fratello per aver ucciso l'ultimo cuoco terrestre nel loro Universo visto che C-17 afferma che gli manca il buon cibo.

Yamcha C-18.png

C-18 viene schiaccia al suolo da Yamcha

Nei Trentaduesimi di Finale combatte contro Yamcha dell'Universo 9: all'inizio il Terrestre tenta di provarci con la Cyborg, ma C-18 reagisce subito con un raggio energetico e con un pugno entrambi schivati dall'avversario che capisce subito di avere un umano meccanizzato come avversario e tenta di convincerla a farsi aiutare, ma la Cyborg rifiuta categoricamente e comincia a sparare una serie di raggi, che vengono però evitati tutti da Yamcha che gli rivela di essere un Cyborg proprio come lei, che un tempo si chiamava C-17 e che a differenza sua è un vero combattente. C-18 però non ci crede e comincia ad attaccarlo con una serie di pugni tutti evitati da Yamcha che le blocca l'ennesimo pugno, stringendoglielo, mettendola in ginocchio e rivelandole che l'energia eterna non esiste: ogni Cyborg possiede una certa quantità di energia, più passa il tempo più l'energia si esaurisce e il Cyborg si indebolisce, senza neanche rendersene conto.

Senza una revisione ogni tanto tra 10 anni C-18 non sarà più in grado neanche di camminare, dato che la sua energia sarà esaurita, e queste parole scuotono dentro suo fratello C-17. Alla fine Yamcha fa una presa di judo a C-18 mettendola a terra e cercando ancora di convincerla a farsi aiutare, ma davanti alla testardaggine dell'avversaria decide di ritirarsi spontaneamente dal match a 2 secondi dalla sua vittoria.

Sedicesimi di Finale Modifica

Al termine dei Trentaduesimi di Finale i Varga organizzano una pausa di dodici ore e, durante la cena, C-18 viene vista mangiare insieme a C-17. La mattina dopo il torneo riprende e C-18, nonostante l'insistenza di C-17, non sembra intenzionata a tornare nell'Arena, però alla fine decide comunque di scendere tra gli spalti, rimanendo senza parole quando il fratello viene sconfitto da Goku dell'Universo 18, tanto che Yamcha gli richiede se è ancora sicura di non volere il suo aiuto.

C-18 Arale.png

C-18 colpisce con un calcio Arale

Nei Sedicesimi di Finale combatte contro Arale dell'Universo 2: una volta salita sul ring C-18 minaccia subito di morte Arale; quest'ultima poi parte subito alla carica, ma C-18 le rifila un calcio in faccia spedendola in aria e poi una doppia gomitata schiantandola contro il campo, Arale però si riprende subito e ribaltando il pianeta-campo lo scaglia contro C-18 facendola impattare contro un pianeta e stupendo persino Majin Bu dell'Universo 4.

C-18 cade dal ring ed Arale è convinta di aver vinto, ma C-18 le fa notare che anche lei è fuori e minaccia di farle saltare la testa, ma quando lei se la stacca da sola si sente presa in giro e le tira un pugno contro, ma non le fa niente ed allora si rende conto che forse Yamcha aveva ragione, tuttavia anche Arale si sente debole e tenta di ricaricarsi bevendo dal suo biberon, tuttavia risulta essere vuoto dato che Robo l'aveva svuotato precedentemente ed Arale si blocca, in questo modo C-18 la butta giù semplicemente toccandola vincendo così l'incontro.

Quando Majin Bu dell'Universo 4 tenta di intrappolare tutta l'arena con i suoi poteri C-18 finisce vittima della sua trappola; la situazione viene risolta da Gast Carcolh dell'Universo 7 che intrappola Majin Bu nella sua mano. Al termine dei Sedicesimi di Finale i Varga ed i Namecciani utilizzano un set di Sfere del Drago per riportare in vita le vittime del Torneo.

Ottavi di Finale Modifica

C-18 attacca XXI.png

C-18 tenta di colpire XXI con un pugno

Durante la pausa tra i Sedicesimi di Finale e gli Ottavi di Finale viene organizzata una cena e, alla sua conclusione, C-18 si reca nella sua stanza per riposare. Tuttavia durante la notte un pezzo di Majin Bu dell'Universo 4 sopravvissuto all'attacco di Gast Carcolh dell'Universo 7 si trasforma in una testa del Majin e, entrato nella sua stanza, ricarica C-18 di energia effettuando anche delle riparazioni a sua insaputa.

La mattina successiva C-18 e C-17 ritornano nell'Arena e Yamcha dell'Universo 9, venuto a sapere della misteriosa ricarica ottenuta da C-18 durante la notte, si lamenta con lei, ma l'Androide gli dice di lasciarla in pace. Negli Ottavi di Finale C-18 combatte contro XXI dell'Universo 5: Yamcha la avverte di attaccare l'avversario subito dopo aver toccato il ring, ma la donna lo respinge anche se il fratello C-17 gli suggerisce che è una buona idea. Poco dopo l'Androide parte alla carica dell'avversario toccando il ring solo un attimo prima di sferrare l'attacco, ma prima di poter colpire XXI con un pugno C-18 si blocca a mezz'aria e crolla a terra con lo sguardo spento, a quel punto XXI tira fuori dalla manica il telecomando con cui ha disattivato l'Androide mentre viene annunciata la sua vittoria.

C-18 ancora disattivata viene recuperata da Yamcha dell'Universo 9.

Curiosità Modifica

  • Nonostante C-18 sia teoricamente forte come Piccolo dell'Universo 18 che si è unito a Dio, questa C-18 dovrebbe essere molto meno potente, secondo la spiegazione di Yamcha durante la loro battaglia, anche se grazie a Majin Bu dell'Universo 4 dovrebbe aver riottenuto la forza di una volta.
  • Sembra che C-18 non riesca a trovare avversari in carne ed ossa, in quanto ha affrontato prima Yamcha, che è un Cyborg, poi Arale, che è un Androide, ed infine XXI, la cui natura è tuttora sconosciuta.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale