FANDOM


Darbula
Darbula
Nome Darbula
Debutto DBM Manga Pagina 36
Razza Demone
Stato Attuale Attivo


Darbula è il Signore degli Inferi presente nell'Universo 11.

Il Personaggio Modifica

Aspetto Modifica

Darbula è il Signore degli Inferi e assomiglia a un diavolo con la carnagione rossastra. Ha due orecchie a punta, la barba nera ed indossa una divisa azzurra con un mantello e gli stivali bianchi.

Personalità Modifica

Considerato l'essere più potente della Dimensione Demoniaca, Darbula ha giurato ai Kaiohshin che non sarebbe mai uscito dagli Inferi e avrebbe continuato a vigilare lì, ma dopo che Babidi prende il controllo della sua mente diventa un suo fedele servo disposto a tutto pur di compiacerlo. La sua devozione verso Babidi è talmente grande che è passato sopra al fatto che Babidi non l'ha curato al termine del suo scontro con Cell dell'Universo 17.

Abilità e Poteri Modifica

Darbula, dopo essere stato controllato da Babidi, possiede un elevato livello di combattimento che gli permette di combattere alla pari con Cell che trattiene la sua aura fino all'inizio del Cell Game, e di conseguenza non un potere abbastanza alto da permettergli di battere il Cell dell'Universo 17. È abbastanza forte però da riuscire a sconfiggere senza problemi Kaiohshin dell'Ovest, Kaiohshin del Nord e Kaiohshin dell'Est dell'Universo 1 tutti insieme. Inoltre, tra le sue abilità, ci sono quella di sparare fuoco dalla bocca, di generare una spada e una lancia dal nulla e di creare una sfera di energia rossa e nera. Possiede anche uno sputo in grado di pietrificare all'istante ciò che tocca.

Storia Modifica

Passato Modifica

Nel suo Universo Darbula e Babidi uccidono Gohan e Kaiohshin dell'Est prima che Majin Bu si risvegli grazie all'energia della battaglia tra Goku e Majin Vegeta che si ammazzano tra di loro all'interno dell'astronave di Babidi. Successivamente Darbula e Majin Bu uccidono gli altri Guerrieri Z e conquistano l'Universo per Babidi.

Torneo del Multiverso Modifica

Trentaduesimi di Finale Modifica

Darbula accetta l'invito dei Varga a partecipare al Torneo su ordine del suo Capo Babidi. Assiste il mago malvagio quando tenta di convincere Ub dell'Universo 18 a farsi curare il braccio in cambio di qualcosa.

Cell Darbula

Cell colpisce Darbula

Nei Trentaduesimi di Finale combatte contro Cell dell'Universo 17: il Signore degli Inferi attacca subito l'avversario con una gomitata e una Sfera Oscura distruggendo il campo, ma l'Androide riesce a parare l'attacco e colpisce Darbula con una ginocchiata. Il Demone però riesce ad andare alle spalle di Cell e a colpirlo con dei raggi sulla schiena, che vengono tuttavia parati anche quelli; arrivati a quel punto sia Darbula che Cell ammettono la forza dell'avversario sotto gli occhi dell'Universo 18 e dell'Universo 16. Il primo ad attaccare di nuovo è Darbula con la sua Vampata, bloccata però da una barriera energetica di Cell; allora il Signore degli Inferi la distrugge con una doppia gomitata perdendo però un sacco di energie, così l'Androide ne approfitta per attaccare col Raggio Letale di Freezer (sotto lo stupore di quest'ultimo), però l'attacco viene schivato. Allora Cell, per far si che il prossimo vada a segno, utilizza il Taioken e lo ripete a raffica, ma Darbula grazie a un'Immagine Residua riesce ad arrivare alle spalle dell'avversario e lo colpisce con la sua spada, tagliandolo in due per largo.

Tuttavia Cell lo blocca a metà dell'opera e, provocandolo di saper attaccare solamente alle spalle, gli spacca la spada e si rigenera sotto lo sguardo scioccato di Darbula che credeva di avere la vittoria in pugno. La distrazione è fatale perchè Cell ne approfitta per trapassarlo con il Makankosappoa (ritenuta una tecnica idiota da Kakaroth e Radish dell'Universo 13). A quel punto Darbula, messo alle strette, sfodera lo Sputo Pietrificante che colpisce l'Androide sulla gamba sinistra cominciando a pietrificarlo sotto lo sguardo sbalordito di Cell, ma lui non si arrende e si stacca a mani nude la testa, prima che venga pietrificata; così mentre il corpo va in pezzi l'Androide si ricrea completamente dalla testa e Darbula, senza più forze, cade a terra sconfitto dando la vittoria a Cell.

Nonostante la ferita, Darbula sopravvive fino alla Pausa Pranzo e si fa curare da Majin Bu dopo avergli offerto una caramella, creata dallo stesso Bu, visto che Babidi non non si è degnato di aiutarlo. Durante l'incontro tra il Grande Re Demone Piccolo dell'Universo 3 e Belzebubù dell'Universo 2, Darbula dichiara che gli piacerebbe avere come figlio il piccolo Demone.

Sedicesimi di Finale Modifica

Al termine dei Trentaduesimi di Finale viene organizzata una pausa di dodici ore e, al suo termine, Darbula ritorna nell'arena insieme al resto del suo Universo, poi, al termine dell'incontro tra Kaiohshin del Sud dell'Universo 1 e Majin Bu, quando la Divinità gli domanda il motivo per cui è uscito dal Regno degli Inferi, Darbula gli risponde dicendogli che la volontà di Babidi viene prima di tutto per lui.

Quando Majin Bu dell'Universo 4 tenta di intrappolare tutta l'arena con i suoi poteri Darbula finisce vittima della sua trappola; la situazione viene risolta da Gast Carcolh dell'Universo 7 che intrappola Majin Bu nella sua mano. Subito dopo Darbula propone a Babidi di sigillarlo nella sfera tramite la formula magica per ingraziarsi gli organizzatori, ma Babidi gli dice che potrebbe farlo e poi lo zittisce.

Ottavi di Finale Modifica

Durante la pausa tra i Sedicesimi di Finale e gli Ottavi di Finale i Varga e i Namecciani utilizzano un set di Sfere del Drago per riportare in vita le vittime del Torneo, dopodiché viene organizzata una cena e, alla sua conclusione, Darbula assiste agli incoraggiamenti ridicoli di Babidi per il suo amato Majin Bu, ma dopo un po' si stufa e chiede il permesso per fare un giro intorno all'Arena, cosa che il suo padrone gli lascia fare senza pensarci.

Il Re dei Demoni si allontana e fa esplodere alcuni dei pianeti fasulli per calmarsi, mentre pensa alle parole del Kaiohshin del Sud dell'Universo 1. Quanto vorrebbe tornare nel suo regno! Ma il suo padrone è cosi fissato con Majin Bu che ormai è poco più di uno schiavo senza valore per lui, deve riguadagnarsi la stima di Babidi se vuole sperare in un ritorno a casa sua... in quel momento proprio quel Kaiohshin lo sorprende e gli ordina si smetterla di distruggere quei pianeti, in quanto i Varga ci hanno messo molto impegno nel costruirli. Darbula accetta solo dopo che il Dio lo minaccia con la sconfitta a tavolino di Majin Bu. Prima di tornare nelle sue stanze il Kaiohshin lo invita ad unirsi a lui e Vegeth dell'Universo 16 per fare il guardiano notturno, specialmente per i Demoni del Freddo che gironzolano ancora nell'Arena, ma Darbula rifiuta indignato. Quando il Dio si allontana, gli sembra di notare qualcosa di strano dietro una colonna, ma crede di essere solo troppo stanco, difatti non nota Majin Bu dell'Universo 4 che si intrufola nella stanza dell'Universo 11 per aiutare la sua controparte.

Darbula sconfigge Kaiohshin

Darbula sconfigge i Kaiohshin

La mattina successiva Darbula e il resto del suo Universo ritornano nell'Arena. Dopo che Majin Bu viene sconfitto per countdown da Ub dell'Universo 18 Darbula ritorna nella stanza dell'Universo 11 insieme a Majin Bu e Babidi. Qui il mago, arrabbiato per la sconfitta del suo Majin, decide di mettere fine ai giochi e progetta di prendere il controllo di coloro che si trovano nell'Arena e Darbula gli suggerisce di partire da Vegeth dell'Universo 16, ma Babidi, compreso che è una versione alternativa di Vegeta, decide di evitarlo così come tutti gli altri Vegeta, anche perché percepisce che non c'è più il male nel Vegeta dell'Universo 18. Inoltre per tenere nascosto il controllo decide di nascondere la "M" sulla fronte dei controllati.

Mentre si svolge l'incontro tra Gast Carcolh dell'Universo 7 e il Dr. Raichi dell'Universo 3 il Namecciano distrugge la sfera rappresentante Hatchiyack facendo sparire tutti i fantasmi il Dr. Raichi compreso, tuttavia Hatchiyack assume una forma umanoide ed emana un potente urlo carico di odio che soddisfa molto Babidi per lo stupore di Darbula. Al termine dell'incontro, vinto da Gast, e degli Ottavi di Finale in generale Babidi trasforma l'Arena in una sala magica e Darbula si offre di occuparsi di coloro che sono rimasti nelle loro stanze, poi quando il mago teletrasporta via i partecipanti al Torneo Darbula prende in ostaggio il Grande Kaiohshin dell'Universo 1.

Egli però non si dimostra spaventato dal suo carnefice, che viene subito dopo colpito da un calcio di Kaiohshin dell'Ovest dell'Universo 1 dovendo così mollare la presa dall'ostaggio, a quel punto però Darbula attacca la Divinità, coinvolgendo nella zuffa anche Kaiohshin del Nord e Kaiohshin dell'Est e riuscendo a sconfiggerli tutti e tre insieme. Subito dopo Darbula viene attaccato da Phipsil dell'Universo 19.

Curiosità Modifica

  • I fatti del suo passato non sono stati detti nel Fan Manga, ma da Salagir stesso.
  • La frase che Darbula rivolge a Belzebubù è un riferimento al fatto che il Grande Demone Satan, padre di Belzebubù, assomiglia molto a Darbula.
  • Una volta finito il match, non è stato soccorso dai Namecciani per ordine di Babidi, nonostante sia rimasto in vita per parecchio tempo. Da lì ha perso il suo valore per lo stregone, che si era arrabbiato molto quando è riuscito a farsi curare da Majin Bu.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.