FANDOM


I Namecciani sono una delle principali razze presenti nell'Universo di Dragon Ball; sono nativi del pianeta Namecc, da cui il nome.

Il termine viene utilizzato per la prima volta da Nappa, il quale identifica Piccolo come uno di loro. Essi si dividono in due categorie: i guerrieri e gli stregoni.

Caratteristiche FisicheModifica

Piccolo Uni 18

Piccolo, il più famoso Namecciano

I Namecciani sono una specie umanoide asessuata (anche se sono tutti dotati di caratteristiche maschili, fra cui la muscolatura ben definita e la voce bassa), essi nascono da delle uova espulse dalla bocca. La loro carnagione è verde, con delle parti rosa sugli arti; sono dotati di antenne e orecchie a sventola. Quando invecchiano, le parti rosa del corpo diventano giallognole, mentre tutta la pelle viene percorsa da numerose rughe. Possono raggiungere alcune centinaia di anni di età.

Possiedono svariate particolarità, come un udito sensibilissimo, ma che diventa uno svantaggio quando sentono suoni simili ai fischi dato che lo procurano dolori atroci. In generale sono molto più forti degli esseri umani e possiedono capacità telepatiche di vario grado. Alcuni, come nel caso degli stregoni, sono capace di usare la magia per creare oggetti, come Piccolo che crea abiti o Dio che ha creato le Sfere del Drago. Inoltre possono curarsi e ferite e farsi ricrescere interi arti persi.

Nel manga i Namecciani possiedono quattro dita per mano, ma cinque nell'anime. Per sopravvivere non necessitano d'altro che di acqua, anche se Grande Re Demone Piccolo si nutriva anche di insetti.

SocietàModifica

I Namecciani sono definiti come un popolo mite, saggio e tranquillo, che vuole starsene per i fatti suoi. Sono circa un centinaio, vivono in 6 piccoli villaggi sparsi intorno al pianeta coltivando Agissa: non per motivi alimentari, ma per ricostruire le antiche foreste del pianeta, andate distrutte a causa del grande cataclisma avvenuto qualche centinaio d'anni fa.

Le loro abitazioni possono sembrare antiche e semplici, ma in passato potevano costruire astronavi per viaggi interstellari; non è noto se ne sono ancora in grado. Ai tempi all'invasione di Namecc l'Anziano Saggio era l'unico superstite di quella catastrofe ed è stato lui a dare la vita a tutti i Namecciani presenti, per l'esattezza a 106 esemplari. Piccolo e Dio sono invece le due parti di un bimbo mandato sulla Terra a quei tempi, il cui padre era un certo Kattatsu.

Ogni villaggio custodisce una sfera ed è comandato da un Anziano, il quale ha facoltà di consegnarla a coloro che reputa degni.

Gli Anziani al loro volta debbono ubbidienza all'Anziano Saggio.

Caste NameccianeModifica

Le varie categorie in cui si dividono i Namecciani.

I GuerrieriModifica

Come dice il nome, si tratta della casta composta da coloro che combattono. I guerrieri crescono rapidamente (Piccolo all'età di tre anni era già adulto), ma sono anche meno longevi. Hanno diverse abilità fisiche, in primis il Sei Sei, che permette loro di rigenerare le parti del corpo mancanti, ma sono anche in grado di allungare i loro arti o ingigantirsi. Inoltre possono emettere scariche elettrice e raggi dagli occhi.

Ai tempi dell'invasione di Freezer, Nail era l'unico guerriero puro, e raggiungeva una forza che superava quella dei membri normali della Squadra Ginew. Mille anni fa i Namecciani erano già molto schietti e preferivano non lasciare il loro pianeta d'origine, creando una sorta di misticismo intorno a loro. Eccezione rara era Bourgo, un guerriero solitario che viaggiava per le stelle e che si era aggiunto ai ribelli contro i Demoni del Freddo.

A questa casta appartengono il Grande Re Demone Piccolo, Piccolo, Slug, Nail, Caracoru, Cargot, Lucama, Bourgo e Gast Carcolh.

Gli StregoniModifica

Come dice il nome, sono dotati di poteri magici: Dende si dimostra in grado di curare le ferite altrui, inoltre le Sfere del Drago sono create dai membri di questa casta. Rispetto ai guerrieri crescono molto più lentamente, tuttavia sono più longevi. Molto probabilmente avevano creato anche i Senzu, i fagioli magici curativi.

A questa casta appartengono Dio, Moori, l'Anziano Saggio, Dende e il Maestro Namecciano.

Organizzatori del TorneoModifica

I Namecciani presenti nell'Universo 1 hanno collaborato insieme ai Varga e ai Kaiohshin per organizzare il Torneo: il loro compito è quello di assistere i combattenti per ogni loro richiesta e guarirli al termine del loro incontro, a meno che non siano morti.

È probabile che il cataclisma planetario non sia avvenuto per l'intervento dei Kaiohshin, e per questo ci sono molti più esemplari vivi rispetto agli altri Universi, con una società diversa da quella conosciuta negli altri Universi.

Curiosità Modifica

  • In Dragon Ball Multiverse il nome del pianeta su cui abitano i Namecciani è scritto anche "Namek". Un altro modo per scriverlo è pure "Nameck".
  • Tutti i nomi dei Namecciani hanno origine da parole che significano "lumaca" in giapponese o inglese, restando in tema con la loro apparizione fisica.
  • Bourgo compare soltanto nella storia "Hanasia, la Regina dei Saiyan".

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.